EVENTI - 01/07/2021

1 Luglio: il Fricchiò è servito!

Oggi qui al Centro Papa Giovanni XXII è un giorno da ricordare, una di quelle date che segni sul calendario e che festeggi come un compleanno per la nostra Cooperativa.

Dopo mesi di cottura a fuoco lento inauguriamo FRICCHIÒ, evoluzione della nostra Ristorazione Solidale.

La Ristorazione Solidale, nata 9 anni fa da un progetto di laboratorio culinario con finalità educative per le persone con disabilità del Centro, nel tempo si è sviluppata, consentendo ad alcuni ospiti con disabilità di fare un’esperienza appagante e costruttiva e, allo stesso tempo, permettendo di sostenere le attività del Centro.

Da pochi mesi siamo diventati Cooperativa Sociale di tipo B e abbiamo deciso che era il momento giusto per dare nuova vita alla Ristorazione Solidale e sviluppare questo progetto che ci sta dando tante soddisfazioni.

Perché Cooperativa Sociale di tipo B?
“La Cooperativa Sociale di tipo B svolge attività produttive finalizzate all’inserimento nel mondo del lavoro delle persone con svantaggi fisici o psichici, possono svolgere qualsiasi attività di impresa (agricola, industriale, artigianale, commerciale e di servizi) con l’obiettivo di destinare almeno il 30% dei posti di lavoro così creati a persone svantaggiate, altrimenti escluse dal mercato del lavoro”.

Perché abbiamo scelto il nome Fricchiò?
Il Fricchiò all’Anconetana è una ricetta contadina che si trasforma magicamente in un gustoso piatto tipico della cucina marchigiana. In realtà si trova anche in altre zone d’Italia e d’Europa, assumendo di volta in volta nomi diversi: Fricantò nell’Ascolano, Ciabotto nell’Abruzzo, Ciambotta a Napoli, Caponata in Sicilia e Ratatouille in Francia.

Il piatto è realizzato da ingredienti semplicissimi, una serie di verdure di stagione cucinate insieme e insaporite con odori. Il Fricchiò è l’esempio che il tutto è sempre migliore della somma delle singole parti, che la diversità è varietà e ricchezza, è colore, è sapore e piacere.

Con questo gusto genuino in mente, con la voglia di sentirci sempre forti e uniti nelle nostre diversità, che arricchiscono la nostra Cooperativa Sociale, abbiamo deciso che Fricchiò è l’espressione perfetta di ciò che siamo e facciamo qui al Centro Papa Giovanni XXIII.

La Ristorazione Solidale ad Ancona, quindi, si chiama Fricchiò ed è una ristorazione… buona 3 volte, perché:

  1. Offre opportunità di lavoro a persone con disabilità.
  2. È deliziosa.
  3. Finanzia le attività del Centro Papa Giovanni XXIII.

Per saperne di più, scopri il Progetto.

Catering, asporto, buffet, eventi aziendali, pranzi e cene al Centro… scegliete la Ristorazione Solidale Fricchiò.
Non vediamo l’ora di deliziare i vostri palati e scaldarvi il cuore con i piatti dello chef Roberto Valeri!

Entriamo
in contatto

CONTATTI

Iscriviti
alla Newsletter

ISCRIVITI

Ho preso visione dell' informativa sulla privacy.

Attendi, grazie please wait
Social
Contatti

Via Madre Teresa di Calcutta, 1 Ancona
Tel. 371 42 13 754
info@friccho.it
info@fricchio.it

Fricchiò è un progetto del Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona. Dal 1997 operiamo nel territorio marchigiano a sostegno delle persone con disabilità e delle loro famiglie con due Centri Diurni, due Comunità Residenziali e Casa Sollievo. Il ricavato di Fricchiò contribuisce a sostenere le attività del Centro e offre un’opportunità di lavoro a persone con disabilità.

Fricchiò è un marchio del Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona, Via Madre Teresa di Calcutta, 1, 60131 Ancona

Credits: studiogennarelli | Qbico